• Per rinfrancar l’umore tra un arcano e l’altro

    Posted by Steve on 19/06/2022 a 17:20

    Mettendo ordine in libreria, ho ritrovato un vecchio libro che racconta le conversazioni più strane di una cartomante di una linea telefonica.

    Non so se siano vere o meno, ad ogni modo alcune mi hanno proprio divertito (altre invece mi hanno provocato una profonda tristezza).

    Riporto alcune pezzo.

    – Cartomanzia, sono Kara,
    – Ciao, mi chiamo Serena, volevo sapere quando mi telefona una persona.
    – Mi dici il suo nome?
    – Non so come si chiama, l’ho visto sei mesi fa sul treno. Sono sicura che mi telefona e che mi ama come lo amo io.
    – Serena, vi siete parlati?
    – No, ti ho detto che l’ho visto sul treno!

    ***

    – Benvenuti in linea, sono Kara.
    Salve signorina, mi chiamo Marco. Ho chiamato per avere una spiegazione a quello che mi succede ogni mese.
    – Spiegami cosa ti accade ogni mese
    – Ogni volta che c’è la luna piena mi succedono cose stranissime, per esempio: le mani si coprono di peli neri e lunghi, il viso mi si trasforma completamente, un desiderio irrefrenabile di gridare…

    ***

    -Ciao, sono Kara.
    -Ciao, sono Stella, mio marito stasera torna da un viaggio di lavoro; poco fa mi ha telefonato e mi ha detto: “Ti ho preso una cosuccia” Dimi cos’è!
    -Non ti piacciono le sorprese?
    -Dai, vedi se mi ha preso un gioiello.
    – Mi chiedi troppo, una macchina o una casa sarebbe facile ma una cosuccia..
    -Dai dimmi cosa vedi!
    -Non vorrei illuderti ma vedo una cosa circolare
    -Forse un anello.
    -No, vicino c’è una carta che ingigantisce.
    -Bene, un collier!
    Il giorno dopo…
    -Ciao, sono Kara.
    – Ciao, sono Stella.
    -Quella del regalo. Allora?
    -Era una mozzarella di 4 chili

    ***

    (10 dicembre)
    -Cartomanzia, sono Kara.
    -Ciao, mi chiamo O., ho una relazione con una donna che amo moltissimo e facciamo dei progetti per il futuro, ti ho chiamata per avere una data certa, sai, devo prenotare un viaggio.
    -Che domanda vuoi fare alle carte?
    -Se mia moglie muore entro la fine dell’anno

    ***


    -Ciao, sono Kara.
    -Ciao, sono Carmela, mi devi dire se va in porto una consegna che mio marito deve fare domani.
    – La consegna va bene, vuoi sapere altro?
    -Si, dovrei farti qualche domanda ma l’argomento è delicato e non posso essere chiara, tu dovresti solo rispondere senza fare commenti.
    -Va bene, domanda pure.
    – Ci saranno problemi dopo la consegna?
    – Sì.
    – Vedi uomini in divisa?
    – Si, tanti
    Clic

    Steve ha risposto 2 mesi, 2 settimane fa 4 Membri · 9 Risponde
  • 9 Risponde
  • Eric

    Membro
    19/06/2022 a 18:23

    Spettacolo😂!

    Se fossero vere ci sarebbe molto da pensare sulle umane “stranezze”, le quali (visto che penso molte persone confondano la divinatoria cartomanzia con la tarologia) chi fa tarologia come mestiere (o si appresta a farla) si potrebbe trovare davanti (e devo dire che la cosa mi perplime non poco😅).

    Mi piacerebbe, comunque, sapere il titolo del libro, perché ho una mezza idea di cercarmelo😉.

  • Steve

    Membro
    19/06/2022 a 18:51

    @EricGentili Il libro si chiama “Benvenuti in linea!”, Irene Autiero, 2006, Hermes Edizioni.

    Secondo me sono vere. Nel libro ci sono tante conversazioni a dir poco bizzarre. Alcune anche tristi, di persone disperate.

    Comunque, secondo me, ci possono essere domande cartomantiche che possono essere trasformate in tarologiche (es: troverò l’amore, mi tradisce, ecc.).

    E qualche volte ho visto anche qualche cartomante molto diciamo seria.

    Ad ogni modo qualche domanda bizzarra l’ho ricevuta anche io. Uno che mi è rimasta impressa è “di che colore devo dipingere la moto?” Oppure un’altra che recitava più o meno “vediamo se sei bravo: che problema ho?” 🙂

    • Eric

      Membro
      19/06/2022 a 19:31

      Grazie per i riferimenti bibliografici💜

      Vero: penso che parte del lavoro tarologico sia anche riuscire a “scavare” nelle domande “cartomantiche”, per vederne il nocciolo tarologico, però alcune penso spiazzino sul momento (e richiedono anche un lavoro più profondo).

      Sul fatto del chiedere sul colore della moto, la mia insegnante ci ha riferito che potrebbero esserci domande così (o sul colore della macchina, o su quello di una maglietta, ecc.) e che dobbiamo mantenere lo stesso “contegno” come di fronte a una domanda più “profonda”.

      “Indovina che problema ho” è stupenda😅: io, per assurdo, risponderei “chi mi dice che non mi chiedi che problema hai perché neanche tu lo sai bene?”, ma in realtà sarei più “diplomatico”🤭☺️.

      • Steve

        Membro
        19/06/2022 a 19:41

        @EricGentili sono d’accordo! Mai perdersi d’animo.

        Comunque, per la cronaca il colore della moto era rosso, e in effetti aveva già deciso per il rosso (mi è andata bene, visto che io sono anche lievemente daltonico 🙂 )

        Per quella sui problemi, ho risposto in maniera molto serafica, suggerendo un di andare dal medico (Nasha Prandi docet) 🙂 perché era uscito un problema evidente di alcolismo che ovviamente non mi potevo trattare in una risposta.

        Ad ogni modo credo che le domande difficili o strane sono una ottima palestra di allenamento; salvo ovviamente i problemi medici a cui non si può rispondere.

        Poi ovviamente è una scelta personale; io non rispondo a domande su salute, gravidanze, numeri del lotto o similari, oggetti smarriti, malocchi e fatture ed esiti di causa giudiziarie (in particolare penali) e attività illegali (es: spaccio).

  • Salvatore

    Membro
    19/06/2022 a 19:06

    Vediamo se sei bravo, che problema ho ? Tesoro io sono Steve non la Madonna di Lourdes.

    Bellissime conversazioni, sono morto sugli uomini in divisa 🤣🤣.

    Comunque possiamo aprire un post dal tema : domande assurde e dove trovarle 😅

    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi, 2 settimane fa da  Salvatore.
  • Steve

    Membro
    19/06/2022 a 19:09

    @La_Voie_Du_Mat 😂😂😂😂😂😂

  • Steve

    Membro
    20/07/2022 a 12:33

    Per chi bazzicava le tv locali, era veramente un personaggio unico. Irriverente e ironico.

    Celebre le sue frasi “Cucciola, che c***o voi sapè della cartomante?” “Carta di Creditooooo” e “Quanto mancaaaaaaa”.

    RIP Pierre La Sultana https://canaledieci.it/2022/07/20/roma-addio-a-pierre-la-sultana-la-cartomante-romana-piu-nota-e-irriverente/

    • Silly

      Membro
      20/07/2022 a 16:23

      Non conosco questa persona ma mi sembra molto intelligente (e un po’ triste) dietro quel velo di irriverenza

      • Steve

        Membro
        20/07/2022 a 17:18

        Io la conoscevo solo televisivamente, ma secondo me ci hai fatto una descrizione perfetta!