• Eric

    Membro
    19/06/2022 a 19:31

    Grazie per i riferimenti bibliografici💜

    Vero: penso che parte del lavoro tarologico sia anche riuscire a “scavare” nelle domande “cartomantiche”, per vederne il nocciolo tarologico, però alcune penso spiazzino sul momento (e richiedono anche un lavoro più profondo).

    Sul fatto del chiedere sul colore della moto, la mia insegnante ci ha riferito che potrebbero esserci domande così (o sul colore della macchina, o su quello di una maglietta, ecc.) e che dobbiamo mantenere lo stesso “contegno” come di fronte a una domanda più “profonda”.

    “Indovina che problema ho” è stupenda😅: io, per assurdo, risponderei “chi mi dice che non mi chiedi che problema hai perché neanche tu lo sai bene?”, ma in realtà sarei più “diplomatico”🤭☺️.